ARCHIVIO

CORRENTE

ANDREA GABUTTI
MARCO SCORTI
SUL PAESAGGIO

07.09 - 24.11.2018



La galleria Daniele Agostini è felice di annunciare la doppia personale dedicata ad Andrea Gabutti e Marco Scorti.
Ciò che accomuna il lavoro dei due artisti, ticinesi di origine ma attivi a Ginevra, è un interesse per il paesaggio, genere che appartiene a una solida tradizione nella storia della pittura e che entrambi attraverso una personale interpretazione sono riusciti a portare nuovamente all'attualità.
Nelle opere di Andrea Gabutti, privilegiando l'uso della matita su carta, emerge un virtuosismo oggettivo, nitido e raffinato. Attingendo da un personale repertorio iconografico - in cui la fotografia gioca un ruolo essenziale - legato alla natura e costruito nel tempo grazie all'esplorazione e alle relazioni che intrattiene con ciò che lo circonda, l'artista è in grado di restituire frammenti di realtà immersivi e contemplativi, attraverso tratti, segni e tocchi di matita o pennello apposti con un ritmo delicato sul supporto.
L'esplorazione del contesto è alla base anche del lavoro di Marco Scorti, che a due anni dalla personale presso il Museo d'arte della Svizzera italiana di Lugano, presenta una serie di lavori inediti caratterizzati da atmosfere vibranti e dinamiche in cui prevale l'uso di toni terrosi e caldi. Raffigurando luoghi in cui l'urbanizzazione incontra il mito di Arcadia, Scorti immerge il visitatore in tasselli di una narrazione continua, composta da immagini concatenate che si susseguono a colpi di pennello.
--
Andrea Gabutti (Manno, 1961) ha studiato presso l'Ecole Supérieure d’Art Visuel di Ginevra. Vive e lavora a Ginevra e Lugano.
Fra le mostre ricordiamo: 73e Biennale d’art contemporain, Musée des Beaux-Arts, La Chaux-de-Fonds, 2018 (collettiva); Galerie Rosa Turetsky, Genève, 2016 (personale); Forme infinite. Un omaggio al Ticino del ‘900 nelle collezioni di Villa dei Cedri, Museo Civico Villa dei Cedri, Bellinzona, 2016 (collettiva); Arte svizzera nelle acquisizioni del Museo Cantonale d’Arte 1999–2014, Museo Cantonale d’Arte, Lugano, 2014 (collettiva); Museo Cantonale d’Arte, Ala Est, Lugano, 2006 (personale).
Le sue opere si trovano in numerose collezioni pubbliche tra cui: Museo d'arte della Svizzera italiana, Lugano; Museo d'Arte di Mendrisio; Museo Civico Villa dei Cedri, Bellinzona; Musée d’Art et d’Histoire, Neuchâtel; Fonds cantonal d’art contemporain, Ginevra; Credit Suisse Collection; Julius Bär Art Collection.

Marco Scorti (Lugano, 1987) si è laureato presso l'Haute École d’Art et Design (HEAD) di Ginevra. Vive e lavora fra Ginevra e Lugano. Fra le mostra citiamo: (I.C.) Intelligence collective, LiveInYourHead, Ginevra, 2017 (collettiva); Manor Prize 2016, Museo d'arte della Svizzera Italiana, Lugano, 2016 (personale - vincitore del premio); Che c'è di nuovo? Museo d'arte della Svizzera italiana, Lugano e Dienstgebäude, Zurigo, 2016 (collettiva); Swiss Art Awards, Kiefer Hablitzel Prize 2014, Messehalle, Basilea, 2014 (collettiva - vincitore del premio).
Le sue opere si trovano in numerose collezioni pubbliche tra cui: Museo d'arte della Svizzera italiana, Lugano; Credit Suisse Collection; BNP Paribas Switzerland Foundation; Bereich Kultur, Winterthur.